Post

Post in evidenza

Verità e normativa - Il caso dei negazionisti del Covid

Immagine
In un articolo di qualche tempo fa, che potete trovare qui, ho commentato un passo della Condizione Postmoderna di Lyotard. Le conclusioni a cui si era giunti è che la verità non è in sé prescrittiva, ma serve a prescrivere, cioè le leggi possono trovare spazio di applicazione, o se vogliamo razionalità, solo in base a un sapere positivo il più possibile esatto. In pratica, non posso mettere lo stipendio minimo a 200 euro al mese se il costo della vita è molto più alto. Ora vi posto un video qui sotto. Lo ha girato Fanpage e, per quanto io abbia la SPERANZA che sia un po' tendenzioso (nonostante sia sempre abbastanza soddisfatto da Fanpage), non si può negare che perlomeno la manifestazione ci sia stata.
Queste persone vorrebbero una normativa che, però, non rispetti la verità dei fatti - che è: esiste il COVID ed è pericoloso. Loro naturalmente ignorano la verità dei fatti, ma ignorano anche di ignorarla. Ecco un bell'esempio di applicabilità delle leggi solo nel campo della ve…

"Io non credo alla bisessualità" disse lei

Immagine
Qualche anno fa, quando frequentavo la facoltà di psicologia (forse era il primo anno o forse il secondo) e stavo tornando a casa dopo una giornata particolarmente lunga, ero in treno con due miei compagni di corso - maschio e femmina Dio li creò - e un'altra ragazza, che conosceva la mia compagna e s'era aggregata. Si parlava di sesso. La mia compagna diceva che, se lei, in una relazione eterosessuale, dovesse tradire il suo fidanzato con una donna, allora non ci sarebbe nulla di male, perché lo farebbe solo per provare il sesso con una donna: id est, non sarebbe un vero tradimento. In altre parole lei, eterosessuale, non si innamorerebbe mai di una donna. Ma se il suo fidanzato andasse con un uomo allora lei lo lascerebbe. Le chiedo perché, dato che, seguendo il suo ragionamento, anche lui potrebbe andarci solo per provare il sesso... e allora non sarebbe tradimento.
"Perché perderebbe di virilità" mi spiega la mia compagna*.Stacco. Qualche anno dopo, alla festa di …

Filosofia medievale be like: Effetto senza causa

Immagine
Siamo alla fine del nostro percorso nei meandri della filosofia medievale. Oggi prendiamo in considerazione ciò che si chiama il principio di causalità, e come certi filosofi lo misero in dubbio, per la nostra gioia. 

HUME, L'EPIGONO Se a un evento A segue un evento B siamo portati a ipotizzare che A causi B. Sappiamo già che Hume ha affermato che questo tipo di ragionamento, per quanto comprovato a posteriori dall'esperienza, non può configurarsi come una legge generale. Hume, cioè, nega che la causalità sia qualcosa di vero. Facendo un esempio, se faccio cadere il mio smartphone e, quando lo raccolgo, vedo che ha lo schermo rotto, per Hume non potrò essere sicuro che la caduta sia la causa della rottura; potrò solo sapere che le due cose sono successe una dopo l'altra. Il resto sono tutt'al più ipotesi speculative. Per quanto possa parere radicale questa affermazione, alcuni filosofi medievali la anticiparono. Il che è tanto più straordinario, perché la filosofia med…

Filosofia medievale be like: Tempo infinito

Immagine
Secondo appuntamento con le nostre brevi quaestiones di filosofia medievale. Oggi parliamo del tempo, come due matrone che spazzano fuori dalla loro capanna e non sanno cos'altro dirsi.
No, naturalmente intendo il tempo cronologico, uno dei concetti che stanno al cuore della filosofia medievale fin dai suoi inizi, e in particolare da Sant'Agostino che, nell'impossibilità di darne una definizione fisica, ce ne dà una psicologica su cui ancora poco abbiamo da obiettare.  Ma oggi non parliamo di Agostino. Invece ci poniamo una delle domande preferite della lotta tra filosofi e teologi: il mondo è eterno? Secondo voi?

IL PRIMO CONTENDENTE Iniziamo di nuovo con Tommaso d'Aquino, anche se per via indiretta. In fondo, se qui mi limitassi a riportare quanto trovate nei manuali di filosofia, non avrei contribuito in nulla a quella città di Cosmopoli di cui, scherzosamente, il blog fa parte. Partiamo invece da uno dei suoi lavori più famosi: la Summa Theologiae, la Somma di Teol…

Filosofia medievale be like: "Io sono"

Immagine
VI AVVERTO Da oggi e per tre settimane pubblicherò alcuni brevi articoli su certe questioni di filosofia medievale. Si inizia oggi col tema dell'essere*; settimana prossima proseguiremo con quello del tempo, e infine il rapporto causa-effetto. Direi che è una tripartizione in onore della Trinità, se mi sentissi particolarmente... scolastico. E naturalmente lo farò un po' alla cazzona, un po' ad personam, cercando di collegare insieme più concetti alla maniera del blog, cosicché alla fine non ne saprete molto più di prima in termini quantitativi, ma spero almeno che avrete acquistato un nuovo punto di vista, magari persino sulla filosofia medievale, se non l'avete mai frequentata troppo.

ESODO
Gilson afferma che, rispetto alla filosofia pagana, quella cristiana (e in particolare quella tomistica - ma, per Pasquale Porro, in realtà questa scoperta è da predatare fin perlomeno ad Agostino) è l'unica che possa fare il passaggio e identificare il concetto di Dio col conce…

Abbattere statue, costruire statue

Immagine
Sembra che il tema caldo di questo periodo (ed è la prima volta, a memoria di blog, che pubblico un argomento caldo) sia cosa si debba fare delle statue di coloro che, per un motivo o per l'altro, pensiamo non ci rappresentino più.  I movimenti più progressisti, ispirati dal Blacklives matter americano, vorrebbero eliminare anche in Europa le statue di persone che hanno tenuto, nel corso della loro vita, un comportamento contrario all'etica e alla morale correnti. Per questo articolo mi concentrerò sul caso italiano, quello che ruota attorno alla statua di Indro Montanelli di Milano, perché ho sicuramente più materiale su cui lavorare; ma si potrà facilmente generalizzarlo a tutti i casi.  Chi vorrebbe eliminare la statua lo fa perché, durante la guerra in Etiopia, Montanelli ancora ventenne comprò una bimba di dodici anni e, a meno che noi accettiamo in cuor nostro che sia al più tardi a dodici anni l'età del consenso per le donne etiopi, la violentò ripetutamente con la…

Quello che fanno gli eroi

Immagine