Post

Post in evidenza

KLAUS: Secondo Avvento

Immagine
I lettori storici del blog ricorderanno questo articolo sul  Klaus di Morrison . Una recensione non troppo lusinghiera di un progetto con molte potenzialità. Ma Morrison è Morrison, e quando ho visto che era uscita la nuova raccolta delle storie di KLAUS, mea culpa , non ho potuto resistere.  Il nostro eroe si è appena liberato dalla prigionia dei Seleniti, che lo aveva tenuto fuori dai giochi per svariati decenni, ed è pronto a combattere di nuovo nella notte più santa dell'anno .  Klaus - Le Nuove Avventure di Babbo Natale raccoglie i numeri autoconclusivi "Klaus e la Strega d'Inverno", "Klaus e la Crisi a Xmasville" e "Klaus e il Pupazzo di Neve che Piange".  Se la prima serie sembrava voler rispondere all'insolita domanda "Cosa sarebbe successo a Babbo Natale se fosse stato più simile a Batman?" (spoiler: niente di che), qui Morrison si getta a capofitto in ciò che, come scrittore, sa fare meglio: sceneggiare storie immaginifich

Cosa significa essere colti

Immagine
Il professor Claudio Paolucci , in un libro su  Umberto Eco  edito poco dopo la sua morte, scrive: Ricordo come fosse adesso quel giorno del 1995, a lezione di Semiotica, in cui [Eco] disse che "essere colti non vuol dire sapere quando è nato Napoleone, ma sapere in trenta secondi dove andarselo a cercare". Ovviamente, per sapere cosa ha detto ad esempio Kant sulle idee della ragione, potrei metterci più di trenta secondi, ma in un tempo relativamente breve recupererei quell'informazione qualora non me la dovessi ricordare. Al contrario, impiegherei un tempo relativamente troppo lungo per la mia vita se dovessi acquisire le conoscenze che servono per costruire un ponte sullo stretto che sto attraversando mentre scrivo. [...] Da qui l'enorme biblioteca che aveva [...]. Il libro era lo strumento di lavoro che serviva proprio a colmare quella mancanza di erudizione che tutti gli studiosi hanno. Umberto Eco compreso. Le cose si imparano, ma poi si dimenticano. Quello che

Se cercate fonti per le vostre tesi, i vostri articoli o le vostre ricerche NON FATE QUESTE COSE

Immagine
 Lascio qui, se serve sapere cosa NON FARE, mi raccomando

Ritratto dello scrittore da giovane

Immagine
[...] Il gusto di Coleridge, in un certo periodo della sua vita, lo portò prima a leggere avidamente un particolare genere di libri, e poi a scegliere e accumulare da tali libri alcuni tipi di immagini. E direi che la mente di ogni poeta sarebbe personalmente magnetizzata nello scegliere in maniera automatica fra le sue letture (da giornali illustrati e romanzi di terz'ordine, in verità, come da libri seri, e forse meno da opere di natura astratta, sebbene anche queste possano essere di nutrimento per certe menti poetiche) il materiale - un'immagine, una frase, una parola - che può essergli utile più tardi. E la selezione continuerebbe a esistere per tutta la sua vita sensitiva. Può essere l'esperienza di un bambino di dieci anni, di un ragazzetto che curiosa nell'acqua di mare di una pozza nella roccia e scopre per la prima volta un anemone marino: questa semplice esperienza [...] potrebbe restare sopita nella sua mente per vent'anni, e riapparire trasformata in un

Riflessioni sull'Assemblea degli animali di Filelfo

Immagine
Non molto tempo fa è uscito in libreria  L'assemblea degli animali - Una favola selvaggia , di un autore che si firma col nom de plume di Filelfo . Prima parzialmente a puntate su Robinson , poi completo e impacchettato nella forma di romanzo per Einaudi . Lo si legge in un pomeriggio se piace, e in due se non piace. Non è un brutto libro. Tuttavia non è neanche, io penso, quel capolavoro della letteratura italiana che sembrava all'epoca dell'uscita. La storia è semplice. Sub forma fabulae , Filelfo racconta di una grande assemblea a cui partecipano tutti gli animali (tranne l'uomo), per discutere di quanti mali l'uomo abbia causato a questo mondo. C'è chi dice che gli animali dovrebbero ribellarsi e ucciderci tutti (ci riuscirebbero, con un po' di coordinazione); infine prevale la tesi di mandarci un avvertimento, prima della soluzione finale. L'avvertimento è il COVID-19 .  L'idea, messa così, rischia di suonare irrispettosa, ma è solo una metafor

La Festa della Liberazione divide. Grazie a Dio

Immagine
Prima del COVID, ogni 25 aprile andavo alla manifestazione, in centro città, per la commemorazione della Resistenza e per i festeggiamenti della Liberazione. Ci andavo con due mie vicine di casa che, da ragazze, avevano collaborato con i partigiani, e che dopo la Guerra si erano fortemente schierate con i partiti di sinistra. Oggi quelle due mie vicine sono morte. Una di loro è morta una settimana fa, in casa di riposo.  Si fa un gran parlare - i partiti di destra, capifila la Meloni e Salvini, che ogni anno cerca una nuova scusa per allontanarsi dal 25 aprile senza dover ammettere che lo fa perché metà del suo elettorato è fascista o abbastanza anticomunista che come alternativa il fascismo lo preferirebbe - del fatto che il 25 aprile sia una festa divisiva per l'Italia. Non è una riflessione recente, tant'è che mi ricordo di essermi spesso posto la domanda da cui queste persone, sembra, svicolano sempre. Divisiva, divisivissima, essì. Perché? Ma lo si sa perché, non vale la p

Cosmic Sin: L'unico peccato è guardarlo

Immagine
Ho visto  Cosmic Sin , il film di fantascienza di Edward Drake (scritto e diretto da), appena uscito in Italia. Il trailer era bello adrenalinico  e mi dava l'impressione di qualcosa che potesse piacermi, tanto più che io adoro Bruce Willis  dai tempi di Moonlighting . Boy, was I wrong! Questo articolo contiene spoiler. Non preoccupatevi, però: è impossibile togliere qualcosa a questo capolavoro del malfatto. Non è neppure un trash divertente. Leggete senza pensieri. Innanzitutto, la trama. Il primo minuto e mezzo del film sembra carino. Una scritta su fondo nero ci informa dei progressi compiuti dall'uomo nella sua corsa allo spazio: dalla prima colonia su Marte (2031) fino al presente della pellicola, il 2500 e rotti, quando la Terra ha colonizzato molti pianeti grazie alla tecnologia del viaggio-quantico. L'unione degli Stati terresti e delle sue colonie è conosciuta come l'Alleanza (originalissssssimo).  Ma non è tutto rose e fiori.  Pochi anni prima, uno dei gener