venerdì 15 aprile 2016

Vivere (d)i libri - Cosa leggo questa settimana?

Un argomento inedito per la rubrica Vivere (d)i libri. Si avvicina l'Esame di Stato e non so se avrò il tempo di scrivere le mie solite mini-recensioni, quindi la risolvo presentandovi una lista dei libri che sto leggendo in questo momento, oggi 15 aprile 2016, più un paio di impressioni che ne ho ricavato in itinere.


GORMENGHAST
di Mervyn Peake
Secondo libro della trilogia di Gormenghast di Peake. Per saperne di più, vi invito a leggere questo articoletto. L'articolo ha sicuramente ragione su una cosa: Peake è uno di quegli autori che bisogna leggere se si vuole imparare a scrivere. Consigliato a tutti gli aspiranti scrittori.

ALL'ANIMA DELLA MUSICA
di Terry Pratchett
Di Pratchett abbiamo già parlato qui. La nuda trama del romanzo ricorda molto Stelle Cadenti e Morty l'Apprendista, ma per ora l'intreccio mi sembra ben gestito, e i personaggi più interessanti dei loro omologhi. Il mio consiglio, o miei ignoramus (da quanto non vi chiamavo così? <3), è di avere sempre in biblioteca un Pratchett non letto, pronto per le emergenze. Non si sa mai quando potrebbe servire.

LE MERAVIGLIE DEL POSSIBILE: ANTOLOGIA DELLA FANTASCIENZA
a cura di Sergio Solmi e Carlo Fruttero
Una raccolta storica ristampata di recente. Una di quelle meraviglie editoriali che, in Italia, ti sorprende sempre trovare. Di questo libro leggo solitamente quattro o cinque racconti, quando sento la necessità di un po' di buona/ottima fantascienza, e poi via, di nuovo sullo scaffale fino alla prossima volta. Va così, a bisogno. Se non l'avete ancora comprato, prendetelo prima che esaurisca.

FILOSOFIA DEL CRISTIANESIMO: DA PAOLO DI TARSO A TOMMASO D'AQUINO
di Giuseppe Ganci
Il libro ripercorre le tappe fondamentali della filosofia cristiana dall'apologetica alla bassa scolastica, partendo dall'insegnamento apostolico di San Paolo. Si legge in un soffio e costa poco. Il difetto è che è un lavoro  schematico; ma è ottimo per ripassare, se si possiedono già le basi. D'altra parte, è un'introduzione leggera per chi si avvicinasse per la prima volta all'argomento.

Nessun commento:

Posta un commento