domenica 17 aprile 2016

Lettori brava gente


Classifica delle vendite di Tuttolibri del 16 aprile 2016:
Troviamo al primo posto Vietato smettere di sognare, la storia del duo Benji & Fede, nuovo fenomeno musicadolescenziale italiano. Il libro è più che altro una raccolta di foto e frasi veloci, e contiene perle come "20 GIUGNO 1993: Sono nato, appunto, il 20 giugno 1993 e sono cresciuto a Modena fino alla terza superiore".
Meraviglioso.
Dato che internet è un posto brutto, voglio chiarire subito: io non ho niente contro questi progetti editoriali né contro questi artisti. Anche perché non li ho mai ascoltati. Il libro non è il tentativo di un musicista traballante di darsi un'aria da filosofo (come fece Biagio Antonacci ai tempi) o di incensare se stesso (e qui il ricordo va subito a Giovanni Allevi). Il libro è brutto ma onesto: sia chi lo compra sia chi l'ha pubblicato sa che cos'è, e non vuole farci credere diversamente. Quello che mi dispiace è che, lasciate che ve lo ripeta, è AL PRIMO POSTO NELLA CLASSIFICA DELLE VENDITE. E sì, l'ho letto, quindi niente commenti come "Magari se lo merita".

Al secondo posto ci tiriamo un po' su di morale? No, perché troviamo una nostra vecchia conoscenza. Anna Todd, che ci delizia con Before. After forever, una specie di incubo temporale che, mi pare di aver capito, è sia sequel che prequel che durantel della saga After.
La Todd scrive male, e su questo siamo tutti d'accordo. Intendo dire che qui abbiamo uno di quei rari casi in cui tutti i recensori e i critici fanno fronte comune, e chi non è d'accordo non è né un recensore né un critico. Pare un esame preliminare per entrare nel club: se ti fa schifo la Todd, allora puoi dire la tua, altrimenti non farci perdere tempo.
In questo blog ho trovato un'anteprima del primo capitolo di Before: già leggere il paragrafo d'apertura ci può dare una misura del valore del libro. Qualcosa scritto da un ragazzino, con lo stile e i personaggi di un adolescente con scarsa fantasia, e senza un editing decente.
Di nuovo, mi preme ricordarvi che il mio problema non è che questo libro esiste; è che si trova al secondo posto della classifica delle vendite.

Niù entri, per finire in bellezza, all'ottavo posto Tutta colpa del Denaro di Il Vostro Caro Dexter. Per chi non conoscesse Il Vostro Caro Dexter o il fantastico mondo dei recensori di videogiochi di Youtube Italia, be', lui è uno di loro.
A onor del vero, e voglio che sia chiaro, non ho nulla contro questo libro. Non l'ho letto e non ne parlerò più. Volevo solo segnalare che un nuovo youtuber è passato in testa alle classifiche di vendita delle librerie. Sono sicuro che sia un posto meritatissimo.

(Il sospetto che i libri degli youtuber siano in realtà scritti da ghostwriter mi deprime ancora di più. Significherebbe che scrittori di professione, invece di scrivere bene, coscientemente o meno producano cacca su cacca da mandare in stampa. Vero che il materiale di partenza è quello che è, e che il target di riferimento è quello che è, ma andiamo! fate un piccolo sforzo, per amore della professione.)


IN CONCLUZIONE...

La maggior parte delle volte che leggo la classifica di Tuttolibri mi vien da piangere. Le cose sono due: o i lettori iniziano da subito a comprare qualche libro decente, da far finire in cima alla classifica, oppure ti prego, Tuttolibri, l'ultima pagina dedicala solo alle pubblicità.

Nessun commento:

Posta un commento