venerdì 25 marzo 2016

I nudi fatti


Questo post, che mi ha intasato la bacheca Facebook per una settimana, cosa dovrebbe dimostrare?
Le cose non devono essere avvenute realmente per essere vere. Le storie e i sogni sono verità rivestite d'ombra che sopravviveranno quando i nudi fatti saranno polvere, cenere, oblio.
[Neil Gaiman, Sogno di una Notte di Mezza Estate]

E non voglio più sentirne parlare!

...


(Questo per dire: è importante conoscere la realtà e saperla distinguere dalla menzogna, anzi importantissimo; ma noi non abbiamo esperienza diretta della realtà. Noi non siamo il prodotto di quello che ci succede e di altri fattori. Siamo il prodotto di cosa interpretiamo mentre ci succede. Qui si entra in un altro ambito, più vasto, che non è il messaggio di questo post. Il punto è che sfumeggiante o spumeggiante che sia non cambia quello che abbiamo provato quando abbiamo visto il film, e di certo non cambia il fatto che la seconda parola, non la prima, sia entrata nel vocabolario di tutti i ragazzi e le ragazze che sono vissuti negli anni '90. Il che, se ci pensate, è una cosa abbastanza spumeggiante!) 

Nessun commento:

Posta un commento